Sempre più spesso molte persone si chiedono “Come investire i miei risparmi in maniera sicura?” e molte di queste si affidano al trading online che ormai ha conquistato un sempre maggior numero di adepti e con particolare attenzione per il petrolio e i metalli preziosi, soprattutto l’oro. Parlando però di quotazione del metallo aureo si rischia spesso di cadere in stereotipi che possono metterti in difficoltà, nonostante tu possa essere un trader esperto!

Conosci la differenza tra oro nuovo e usato?

I compro oro spuntano come funghi nelle piccole e nelle grandi città, approfittando dell’immagine dell’oro come bene rifugio. L’oro non è un metallo tra i più rari e la valutazione dell’orefice può non risultare accurata; di contro il valore dell’oro, pur variando nel tempo, ha tendenzialmente una bassa volatilità. Questo per dire che prima di recarsi ad un compro oro non serve vedere la quotazione sul giornale, perchè ci sono tanti altri fattori che determineranno un prezzo decisamente diverso. E allora se vuoi fare investimenti sicuri restano poche alternative: comprare lingotti nuovi oppure rivolgerti a prodotti finanziari specifici.

La quotazione dell’oro: a cosa serve?


Devi avere le idee chiare sul rischio dei prodotti che scegli e valutare la quotazione del metallo su un breve arco di tempo (anche pochi giorni) per le proposte più azzardate; se invece hai in mente di investire in derivati allora il grafico storico (almeno un periodo di 5 anni) è l’unità di misura da valutare, quando il rischio è appunto più contenuto.

Oro fisico o oro finanziario?

Puntare solo su un unico formato non è mai conveniente, soprattutto se parliamo di gioielli e monete: ti spiego subito il perchè. I gioielli hanno un prezzo di acquisto di molto superiore a quello del metallo poichè includono anche quello della lavorazione manuale ed eventualmente del brand.

Inoltre se hai bisogno di liquidità, ricaverai una cifra decisamente inferiore a quella che forse ti aspetti: commissioni del compro oro, peso effettivo dell’oggetto, valutazione “soggettiva” dell’usura e della qualità del prodotto.

I gioielli così come le monete, sono suscettibili di furto e bisogna eventualmente considerare il costo di una cassaforte o di una cassetta di sicurezza per la loro conservazione. I lingotti sono il formato migliore per investimenti sicuri in oro fisico, soprattutto se si diversifica il proprio investimento rivolgendosi ad apposite agenzie che stoccano il metallo presso le loro casseforti in cambio di una percentuale.

Errore sulle tempistiche di acquisto: quando è meglio comprare?

Se il prezzo dell’oro scende è il momento giusto per comprare? Non funziona sempre in questo modo: il trend più che il valore intrinseco dell’oro determina l’attenzione degli investitori. Quando l’oro aumenta di prezzo, aumenta anche la domanda; viceversa chi ha capitale potrebbe anche preferire rivolgere i propri capitali altrove, ecco perchè la caduta del prezzo dell’oro non è sempre una buona notizia per chi cerca spunti di acquisto per investimenti sicuri!

Oro come bene rifugio e relazione con il mercato finanziario

Forse anche tu consideri l’oro come un bene rifugio da comprare quando c’è meno fiducia nel futuro e nel mercato finanziario, cioè quindi quando le azioni vanno verso la direzione negativa. Bisogna però considerare che il vero rifugio del metallo giallo è il mantenimento del suo potere di acquisto.

Cosa vuol dire? Significa che dovresti acquistare oro quando prevedi un periodo di inflazione, dato che l’oro mantiene il suo valore in maniera più forte rispetto qualsiasi valuta. L’oro protegge sì dai periodi di inflazione (perdita del potere di acquisto della moneta) ma non dai rallentamenti dell’economia: per questo l’oro non è una soluzione definitiva ai movimenti avversi del mercato.

Tanti esperti consigliano di detenere nel proprio portafoglio risparmi una quota di oro variabile tra il 10 e il 15%.

L’oro non è un metallo raro in senso stretto però è in via di esaurimento e prima o poi finirà: se in commercio viene immesso sempre meno nuovo oro il valore tendenzialmente è destinato a crescere e questo spiega l’aumento del suo prezzo nel corso degli anni, in maniera stabile e relativamente prevedibile.

L’oro fisico e l’oro finanziario presentano soluzioni apparentemente differenti tra loro ma è proprio questa la chiave per fare degli investimenti sicuri. Ma il più grande errore che una persona possa fare è quello di pensare che esista un investimento sicuro al 100%, sarebbe troppo bello, quello che intendo in questo articolo con l’aggettivo “sicuro”, indica un investimento studiato, ragionato e svolto seguendo una logica che tende a minimizzare il rischio a fronte di un margine massimo.