Milano Un maresciallo dell’esercito di 45 anni, facendosi passare per un’altra persona, ha adescato la figlia dodicenne di una conoscente. Grazie a complimenti e lusinghe via Facebook, l’uomo, ha convinto la ragazzina a recarsi nella propria casa, ma e’ stato arrestato in fragrante dai Carabinieri prioprio mentre la faceva entrare nella sua abitazione.
Il fatto e’ stato scoperto ed il mostro arrestato grazie alla vigilanza che i genitori prestavano all’account Facebook della loro piccola.
Il provvedimento di fermo, richiesto dal pm di Milano Giancarla Serafini e dal procuratore aggiunto Pietro Forno, e’ stato convalidato dal gip Bruno Giordano, il quale ha disposta anche la custodia cautelare per il maresciallo.
La rete ed i social network restano e restaranno un valore di liberta’ e democrazia, ma nel caso di giovani adolescenti, un’attenzione da parte dei genitori e meglio sia riposta.